Blog

IL TEMPO
IL TEMPO


Innanzitutto saluto e ringrazio chi ha avuto la gentilezza di spendere un po’ del suo tempo per leggere gli articoli precedentemente inseriti in questo nostro sito. Raccomando intensamente anche la lettura delle splendide poesie del nostro fraterno amico, nonché compagno di viaggio, Enzo.

A proposito di tempo, mi piacerebbe dedicare questo mio nuovo contatto con tutti voi, introducendo un altro argomento che prende vita spesso durante le nostre interessanti serate: il tempo, appunto.

Dagli insegnamenti dei maestri che abbiamo avuto modo di conoscere traspare una definizione di Tempo assai complicata ma molto affascinante, che si distanzia da quella abituale. Il tempo nel suo divenire è un dato di fatto per le nostre menti: esiste il tempo passato, il presente ed il futuro. La memoria ci aiuta a rivivere eventi della nostra vita accaduti nel passato, i nostri sensi sono attivi per cogliere il presente e i nostri pensieri, a volte ricchi di speranza o di ansietà, ci prospettano il futuro. Tutto questo fa sì che percepiamo il tempo nel suo divenire.

La visione dei maestri, invece, ci lascia un po’ increduli e spiazzati. Tutta la nostra vita esiste nello stesso tempo. Un esempio che può aiutare a comprendere questa definizione è quello che si riferisce alle pagine di un libro: esiste ancora la prima pagina, anche se si sta leggendo quella centrale ed esiste già nello stesso tempo anche l’ultima, anche se non la si è ancora letta (questo concetto è estremamente complesso e avremo modo nel tempo di approfondirlo). Ciò può far sorgere una domanda: allora il futuro è già scritto? La nostra libertà di scelta fa in modo di scrivere il nostro futuro, anche se la legge del karma ha definito già prima della nostra nascita lo svolgimento della nostra vita, almeno per sommi capi. Ognuno di noi ha uno scopo specifico nella vita, a noi sconosciuto. La bellezza sta nel fatto meraviglioso di scoprire quale scopo siamo qui chiamati a compiere e, nel momento in cui si è consapevoli di ciò, tutto appare più chiaro ai nostri occhi, la vita diviene più vera e si percepisce una gioia immensa. La ricerca interiore della conoscenza del proprio sé è il primo passo per tale consapevolezza.

Sto leggendo un libro veramente interessante che mi permetto di consigliare vivamente: “Un nuovo mondo” di Eckhart Tolle, un maestro spirituale contemporaneo slegato da qualsiasi tipo di religione o movimento.

 In questo trattato svolge il tema inerente all’ego e vorrei inserire qui di seguito un passo in cui esprime alcune considerazione sul tempo che mi hanno colpito:

“Il passato vive in noi come memoria, ma la memoria in se stessa non è un problema. Infatti è grazie alla memoria che impariamo dal passato e dagli errori passati. È solo quando le memorie, che è come dire i pensieri sul passato, prendono completamente il sopravvento su di voi che si trasformano in un peso, in un problema e diventano parte del vostro senso del sé. La vostra personalità, che è condizionata dal passato, diventa la vostra prigione.”

Queste parole mi hanno fatto riflettere sul fatto che gli eventi del passato condizionino il presente. Succede infatti che il bagaglio pesante che ci portiamo dietro influisca negativamente sulla vita. Scelte che ora reputiamo errate avvenute nel nostro passato pesano ancora nel presente, facendoci sentire perennemente in errore. Qui sta il nostro tremendo sbaglio! Quelle scelte rappresentano niente più e niente meno di quello che era il percorso che dovevamo percorrere. Questo ci deve dare conforto e spingerci a fare pace con tutto ciò che è alle nostre spalle: solo così riusciremo a vivere pienamente il nostro presente, liberi dal fardello che portavamo con noi quotidianamente e inutilmente.

Viviamo il presente!



Scritto da Sabrina Girardo| Articolo postato il 11-11-2016


Contattateci liberamente per maggiori informazioni!


Condividi questo articolo:




Lascia il tuo commento:
Autore:

Email: (non verrà pubblicata)

Testo:


Accetto il trattamento della privacy


Commenti:
Sempre belli i tuoi articoli e anche fonte di riflessione grazie
Inserito da Monica Girardo


LA FONTE PREZIOSA è un'associazione senza fini di lucro
Indirizzo: vicolo Solferino n.14, Fraz. Casale, Cap: 13893, BI - Donato, Italia - Tel. +39.015.641075 - mail: info@lafontepreziosa.org